Tecniche di stampa

La stampa FLESSOGRAFICA è utilizzata per la personalizzazione di tutte le borse in carta automatiche e in plastica, per la carta da banco per involgere, le etichette adesive. In FLEXOGRAFIA l’inchiostro viene trasferito sul supporto in carta (o in plastica) mediante l’impianto stampa flexografico. Tale inchiostro, essendo a base d’acqua tende, per la combinazione dei colori, a diventare più scuro se utilizzato su una base scura ad eccezione dei colori ‘’argento’’ ed ‘’oro’’.  

 

 

 

Esempi di stampa a flessografica 1 colore su carta e plastica

 

 

Esempi di stampa a flessografica 2 colori su carta e plastica

 

 

N.B. viene considerato solamente il colore da stampare, come nei nostri esempi sopra, e non il colore del supporto (bianco se si stampa su carta bianca, colorato se si stampa su un supporto già colorato). In questo caso per le stampe in flessografia il colore di stampa deve essere più scuro del suo supporto affinchè questo possa essere ben definito.

Ad esempio non è consigliabile stampare il colore giallo su un supporto blu, perchè il giallo combinandosi con il blu diventa più scuro e quindi decisamente meno visibile.

Nel caso di supporti con colori scuri (nero,blu,bordeaux,etc.) è consigliabile stampare con i colori "oro" oppure "argento" che essendo composti da pigmenti più coprenti garantiscono una stampa più definita.

 

La stampa A CALDO avviene tramite il trasferimento di una ‘’pellicola’’ lucida o opaca chiamata foil su qualsiasi superfice. Essendo una ‘’pellicola’’ colorata, questa non cambia colore in base al colore dell’articolo in cui viene stampata e quindi è possibile stampare un soggetto di colore chiaro (ad esempio bianco) su un fondo scuro (ad esempio nero).   

 

Esempi di stampa a caldo su shoppers in carta e scatole

 

 

La stampa OFFSET è utilizzata per la personalizzazione di molte borse in carta elite e le scatole in cartotecnica. Con tale tecnica di stampa possono essere realizzati lavori con la massima precisione e senza i limti della stampa flexografica. 

   

Esempi di stampa offset su borse in carta e scatole

 

N.B. in questa tipologia di stampa il bianco non viene considerato un colore di stampa poichè tecnicamente è un' interruzione di stampa, di conseguenza nel caso di stampe al negativo si vedrà sempre il colore del supporto (bianco se si stampa su carta bianca, colorato se si stampa su supporto colorato).

 

 

La stampa SERIGRAFICA è utilizzata per personalizzare l'abbigliamento, le borse e le shoppers in carta e molti gadgets pubblicitari. L’inchiostro essendo una vernice è molto coprente e permette di stampare su qualsiasi supporto non modificando quando viene utilizzato su un fondo più scuro.  

 

 

Esempi di stampa a serigrafica 1 colore su shoppers in carta e scatole

 

 

 

Esempi di stampa a serigrafica 1 colore su abbigliamento e gadget

 

 

 

Esempi di stampa a serigrafica 2 colori su abbigliamento e gadget

 

 

Esempi di stampa a serigrafica 3 colori su abbigliamento e gadget

 

 

Esempi di stampa a serigrafica 4 colori su abbigliamento e gadget

 

 

 

La stampa TAMPOGRAFICA è utilizzata principalmente per la personalizzazione di gadgets pubblicitari. Tale tecnica permette la stampa su superfici irregolari, concave o convesse, di varie forme ma anche su superfici piane. L’inchiostro è molto coprente ed ha i pregi della serigrafia.                                                                    

 

Esempi di stampa tampografica su gadget

 

N.B. il colore bianco per le stampe in serigrafia, tampografia e a caldo, a differenza della stampa offset e flessografica, è considerato un colore di stampa poichè gli inchiostri/foil hanno una coprenza che permettono di stampare anche su supporti a fondo scuro.